Persecuzione

Lei rifiuta l’amicizia su Facebook, lui la molesta

bufale riconoscerle elenco
30 set 2016 - 07:35

CALTANISSETTA - Anni a logorarsi dietro uno schermo in attesa dell’approvazione di un’amicizia sul noto social network Facebook. Un’attesa troppo lunga, sfociata nelle molestie.

A rendersi protagonista di questa vicenda è stato un uomo di quarant’anni, che ha costretto la polizia a intervenire in una scuola. Il molestatore, infatti, ha appeso sulla ringhiera di un istituto scolastico uno striscione con la scritta “I love you”.

Il quarantenne era già noto alle forze dell’ordine. L’uomo, vedendosi rifiutata più volte la richiesta di amicizia, aveva già provato a importunare la donna con regali, fiori e dediche poco gradite alla professoressa. Tanto da essere “colpito” da un provvedimento che gli proibiva di avvicinarsi ai posti frequentati dalla donna.

Tutto inutile, però. Ragion per cui è stato arrestato e rinchiuso nel carcere di Malaspina.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA