Inchiesta

Richiesta del processo per quattro medici per il Caso Nicole

img-20150727-wa0003
21 set 2016 - 17:41

CATANIA - Durante l’udienza preliminare dell’inchiesta sulla morte di Nicole Di Pietro, morta il febbraio dell’anno scorso poco dopo la nascita nella clinica Gibiino, mentre avveniva il trasferimento in un ospedale di Ragusa, la Procura di Catania ha avanzato la richiesta di rinvio a giudizio, per quattro imputati, al gup Alessandro Riccardolo, con un proscioglimento di una quinta persona.

I pm Alessandra Tasciotti e Angelo Brugaletta hanno richiesto il processo per quattro medici: la ginecologa Maria Ausilia Palermo, il neonatologo Antonio Di Pasquale, l’anestesista Giovanni Gibiino e l’ostetrica Valentina Spanò. Hanno richiesto pure l’archiviazione della posizione del direttore sanitario Danilo Audibert, sotto inchiesta per favoreggiamento del personale.

I familiari di Nicole vengono assistiti dai legali Michele Ragonese e Mary Chiaramonte, mentre la clinica viene assistita dall’avvocato Tommaso Tamburino.

Nell’udienza di oggi, la Procura di Catania ha ribadito l’estraneità di strutture esterne alla clinica, dopo le indagini della squadra mobile della Questura. La decisione del gup Riccardolo è prevista nell’ultima udienza, fissata per il 9 novembre 2016.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA