Privacy

Richiesta forzata dei dati personali dei pazienti: il Codacons diffida l’ASP

codacons
18 ago 2015 - 07:35

CATANIA – La violazione della privacy potrebbe portare il Codacons ad agire per vie legali ai danni dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Catania e di coloro che violano la tutela dei dati personali dei pazienti.

Alcuni medici di famiglia, infatti, hanno contattato il Codacons per riferire quanto accaduto: l’ASP, in merito al tema dell’osteoporosi, avrebbe richiesto i dati personali dei pazienti che hanno fato uso di determinati farmaci. 

Ma, come scritto nell’art. 13 del Codice della Privacy, i dati personali possono essere trasmessi solo sotto autorizzazione da parte del diretto interessato o solo in casi particolari. Ecco perché l’azione condotta dall’ASP violerebbe delle regole fondamentali, inducendo il Codacons a intervenire, invitando il presidente dell’Ordine dei Medici-Chirurghi e Odontoiatri di Catania a prendere una posizione al riguardo facendo rispettare la legge.

In caso contrario, l’associazione è pronta a intraprendere la via legale.

Commenti

commenti

Andrea Lo Giudice



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento