Dissesto
 

Voragine a Valverde: colpa dell'uomo o della natura?

27 ott 2015 - 06:20

VALVERDE - Un cedimento all’improvviso che risucchia una macchina in una voragine profonda svariati metri: è accaduto mercoledì scorso a Valverde mentre tutto l’hinterland etneo era devastato da un terribile nubifragio. Solo per miracolo non vi sono state vittime e danni al vicino santuario della Madonna di Valverde.

Si chiamano sinkhole, voragini che all’improvviso si aprono nel terreno inghiottendo tutto quello che prima vi era sopra. Si tratta di fenomeni naturali che si verificano in tutto il mondo, le sinkhole possono essere effetto di fenomeni di carsismo, e quindi naturali, con cedimento del tetto della struttura, ma anche artificiali e quindi indotte da un forse errato sfruttamento del terreno fondale da parte dell’uomo.

Quando si parla di sinkhole, di doline o di inghiottitoi, siamo in presenza di fenomeni naturali di erosione delle rocce calcaree, o di origine comunque carbonatica, causata o da variazioni considerevoli della falda freatica, di profondità, oppure dall’infiltrazione di acqua per percolazione che reagisce con la roccia carbonatica.

Tuttavia esistono anche delle cause attribuibili all’uomo come lo scorretto sfruttamento del suolo.

Il fattore di pericolo principale  è dato dal fatto che il cedimento del tetto della struttura, ossia il suolo, avviene senza preavviso. Varie possono essere le cause imputabili all’uomo, infatti, la formazione di queste voragini può essere generata sia da una errata valutazione geotecnica del sottosuolo, che viene caricato con sovrastrutture che in realtà non dovrebbe sostenere, sia dallo svilupparsi di fenomeni di erosione derivanti da una mutata circolazione delle acque sotterranee. Ad esempio, in città, un concreto pericolo è rappresentato da una modifica degli schemi idraulici sotterranei, ma anche semplicemente, da una mancata manutenzione delle tubature che potrebbero causare  perdite di acqua.

Le abbondanti piogge degli ultimi giorni, le infiltrazioni delle acque nel sottosuolo, un sovraccarico del suolo, tante possono essere le cause che possono aver contribuito ad accelerare il processo che mercoledì scorso è accaduto a Valverde. Occorre comunque prestare massima attenzione, provvedendo a una manutenzione ordinaria e straordinaria, non solo delle strade ma anche del sottosuolo.

 

Viviana Mannoia