Visita

Rapporti commerciali, delegazione cinese a Riposto

DELEGAZIONE CINESE AL PORTO
5 mar 2016 - 18:11

RIPOSTO - Aumenta la reciproca collaborazione tra Italia e Cina. Per questo, oggi, una delegazione del CPAFFC, The Chinese People’s Association for Friendship with Foreign Countries, ha reso visita al comune di Riposto. Shen Xin: “Faremo tesoro di questa esperienza“.

A fare gli onori di casa il sindaco Enzo Caragliano e l’assessore alle Attività produttive, Antonio Di Giovanni che hanno condotto la delegazione nei luoghi più suggestivi della cittadina marinara.

La delegazione guidata da Shen Xin, vice direttore generale del CPAFFC, insieme a Yang Yingzi, staff del dipartimento europeo del CPAFFC, ha preso parte ad una cerimonia istituzionale svoltasi nel salone del Vascello del Municipio di Riposto, alla presenza di numerosi imprenditori e rappresentanti istituzionali, tra cui i sindaci di Mascali, Luigi Messina e di Scordia, Franco Tambone.

Shen Xin ha rivolto parole di apprezzamento affermando di essere “ben lieto di aver visitato Riposto e cosi come per le altre città siciliane cui abbiamo reso visita, siamo stati piacevolmente sorpresi dalle straordinarie bellezze del patrimonio. Reputiamo che tutto ciò possa essere d’interesse turistico per i visitatori cinesi, del resto uno dei nostri obiettivi in Sicilia è quello di far conoscere le vostre bellezze artistiche, la vostra cultura. Faremo tesoro di questa magnifica esperienza”.

Entusiasta per la visita della delegazione cinese, il sindaco di Riposto, Enzo Caragliano commenta: “Una straordinaria occasione per promuovere il nostro territorio e per allacciare i rapporti commerciali con la Cina. Ci sono tutte le premesse per un proficuo rapporto di collaborazione tra i nostri imprenditori locali e quelli cinesi, per avviare progetti che possano contribuire alo sviluppo del nostro territorio”.

Siamo contenti per questa occasione di confronto da tramutare in futuri scambi commerciali – afferma l’assessore alle Attività produttive, Antonio Di Giovanniannualmente sono milioni i turisti cinesi che rendono visita al nostra Paese. Farci conoscere significa diventare tappa potenziale e quindi intercettare i loro capitali e investimenti”.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA