Criminalità

Rapina nel centro scommesse di Corso Italia: bottino da 36 mila euro, arrestato 50enne. IL VIDEO

Rapina
2 dic 2015 - 10:02

CATANIA - L’ennesimo esercizio commerciale preso di mira dai rapinatori. Questa volta a farne le spese è stato un centro scommesse di Corso Italia.

Due uomini, l’altro ieri sera, sono entrati nel negozio e hanno minacciato i dipendenti con un taglierino ma il loro obiettivo andava ben oltre il denaro contante in cassa: miravano, infatti, alla cassaforte.

Un bottino non da poco, considerato che all’interno c’erano 36 mila euro in contanti che i rapinatori non hanno esitato a sgraffignare con una certa rapidità.

Un assalto perfetto, se si esclude la tracotanza di uno dei due malviventi che è stato arresto e adesso è a piazza Lanza.

Uno dei due uomini, infatti, non si è neanche preoccupato di nascondersi il viso e non è stato difficile per i poliziotti identificarlo in Carmelo Di Mauro, non un perfetto sconosciuto agli investigatori.

 

Carmelo Di Mauro, pregiudicato di 50 anni, adesso, deve rispondere di rapina aggravata in concorso.

Carmelo Di Mauro, 50 anni

Carmelo Di Mauro, 50 anni

Ad incriminarlo – con il supporto delle registrazioni delle telecamere a circuito chiuso – sarebbe stata una giacca, la stessa che indossava durante il furto e ritrovata, poi, nella sua abitazione dagli uomini della Mobile, sezione contrasto al crimine diffuso. Ma dell’uomo nessuna traccia.

La giacca che ha incriminato Di Mauro

La giacca che ha incriminato Di Mauro

Di Mauro, infatti, avrebbe cercato di far perdere le proprie tracce ma il decreto di fermo che nel frattempo è stato emesso, non gli ha lasciato scampo. Dopo una brevissima irreperibilità, infatti, lo stesso rapinatore si sarebbe presentato volontariamente agli uffici della Polizia.

E adesso è caccia al complice…

Marco Bua



© RIPRODUZIONE RISERVATA