Blitz

Rapina al Banco Popolare Siciliano di Marineo. Bottino da 32 mila euro. Tre arresti

carabinieri banca
19 mag 2016 - 10:42

MISILMERI - All’alba di oggi i Carabinieri di Misilmeri e di Marineo, in provincia di Palermo, hanno eseguito tre ordinanze di custodia cautelare, a carico di tre persone, ritenute gli autori della rapina da 32 euro commessa presso la filiale del Banco Popolare Siciliano di Marineo nel dicembre 2015.

Il primo dicembre scorso tre giovani, con il volto coperto da cappucci, occhiali da sole e sciarpe, si erano introdotti nella filiale di Marineo del Banco Popolare Siciliano e con violenza e minacce nei confronti del personale della banca e dei clienti si erano fatti consegnare oltre 32.000 euro contenuti nelle casse dell’istituto, per allontanarsi in auto e sparire poco dopo.

Oltre quattro mesi di indagini hanno permesso di ricostruire nel dettaglio tutte le fasi della rapina ed individuarne gli autori materiali del colpo.

I tre questa mattina sono stati sottoposti agli arresti domiciliari in esecuzione dell’ordinanza emessa dal gip di Termini Imerese su richiesta della Procura.

Due di loro, fra l’altro, erano già stati tratti in arresto all’inizio dell’anno per una rapina presso una banca in provincia di Trapani e si trovavano già agli arresti domiciliari. Fondamentale è stata la collaborazione delle vittime, che nonostante la comprensibile paura provata durante la rapina, sono state capaci di fornire dettagliati elementi nella descrizione dei soggetti, dei loro movimenti, dell’accento e dei particolari del loro abbigliamento.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA