Spaccio

Ragusa, nascondeva 4 ovuli di eroina nell’ano. Arrestato

sorpesa pasqua ovuli
3 apr 2015 - 11:31

RAGUSA – Anche il gallo fa le uova. Non stiamo tuttavia parlando del pennuto mattutino, ma di Aissa Boulahni, il 47enne algerino arrestato ieri dalla polizia di Ragusa, per traffico internazionale di eroina.

BOULAHNI Aissa, 25

La squadra mobile ragusana sapendo che durante le festività pasquali l’acquisto di droghe è sempre crescente, ha cominciato a monitorare le stazioni dei pullman di Ragusa, Comiso, Modica e Vittoria, per scovare eventuali corrieri provenienti dall’estero.

E proprio nella stazione di Vittoria, intorno alle 11.00 della giornata di ieri, alcuni agenti in borghese hanno notato due soggetti di origine maghrebine, scendere dal pullman proveniente da Catania.

Insospettiti, i militari si sono avvicinati ai due uomini che, alla sola richiesta dei documenti, hanno cominciato a farfugliare e a tremare con fare nervoso. Vista l’agitazione dei due algerini, i poliziotti hanno deciso di portarli in centrale per ulteriori controlli, consapevoli di aver fatto centro.

Durante il trasporto in caserma, i militari hanno notato uno strano comportamento da parte di Boulahni, il quale continuando a muoversi sul sedile, ha insospettito gli agenti.

Dopo le domande di rito poste in centrale, è stato deciso di scortare entrambi gli uomini in ospedale per verificare se i due nascondessero qualcosa all’interno del proprio stomaco o in altre parti del corpo.

Dagli esami radiografici, effettivamente, i militari sono riusciti ad individuare, proprio all’interno dell’ano, 4 ovuli contenti 150 grammi di eroina, per un valore di mercato pari a 10.000 euro.

Il 47enne, costretto quindi ad espellere gli ovuli (da qui il nome dell’operazione “Ovuli  di Pasqua”), è stato rinchiuso in carcere.

Rilasciato l’altro algerino, ritenuto del tutto innocente.

Commenti

commenti

Giuseppe Correnti



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento