Furto

Ragusa, i ladri che non ti aspetti: erano i vicini di bottega

gratta e vinci
15 ott 2014 - 18:22

RAGUSA –  Quando si dice vicini di casa con quello strano “vizietto”. Ma non si tratta, del classico vizio di spiare, magari dalla finestra, come nelle commedie all’italiana, ma di rubare dei tagliandi “gratta e vinci”.

È accaduto in una tabaccheria di Ragusa, dove i carabinieri hanno arrestato  due uomini di nazionalità albanese accusati di furto continuato. Si tratta del titolare  e di un dipendente, di un bar annesso alla tabaccheria derubata, i cosiddetti vicini della porta accanto, anzi in questo caso della finestra.

due infatti, puntualmente si intrufolavano proprio da una finestra che collegava le due attività, rubando i tagliandi.

Il titolare della tabaccheria da diversi mesi, nel redigere la contabilità giornaliera, aveva notato una serie di ammanchi di tagliandi, per un valore complessivo di circa mille euro.

Da qui la denuncia ai carabinieri che in poco tempo hanno  smascherato gli autori dei misteriosi furti, che sono stati denunciati in stato di libertà’ all’autorità giudiziaria. Sono in corso ulteriori accertamenti per verificare quali tra i tagliandi rubati sia risultato “vincente” e dove e da chi siano state incassate le relative somme.

foto flickr di claudio cicali cc license

Commenti

commenti

Elisa Petrillo



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento