Disavventura

Otto ragazze scout disperse sulle Madonie: sono state ritrovate ieri sera

carabinieri
28 dic 2015 - 08:57

PALERMO – È stato ritrovato intorno alle 21,30 un gruppo di 8 scout che ha perso l’orientamento nel percorrere un sentiero sui monti delle Madonie.

La comitiva, composta tutta da ragazze alcune delle quali minorenni, proveniente dalla provincia di Palermo, era diretta al “Rifugio Tropea” in Contrada Pomieri, ma lungo il percorso ha smarrito l’orientamento e quindi la strada che avrebbe dovuto condurre tutto il gruppo al rifugio.

La richiesta di soccorso è arrivata intorno alle ore 18 al “112” del Pronto Intervento.

A telefonare è stata la responsabile del gruppo scout che preoccupata per l’avanzare del buio ha deciso di chiamare i soccorsi. Ad intervenire immediatamente ed in maniera congiunta sono stati i carabinieri della Compagnia di Petralia Sottana ed in particolare quelli delle Stazioni di Petralia Sottana, Polizzi Generosa, Bompietro e Alimena, in collaborazione con il personale del Distaccamento del Corpo Forestale di Petralia Sottana, tutti coordinati dalla Centrale Operativa della locale Compagnia dell’Arma.

Le ricerche fin da subito si sono rivelate particolarmente difficili a causa del fitto buio, della superficie molto impervia e della folta macchia che ricopre completamente la zona in cui si trovavano le ragazze, le quali, durante tutto il tempo, sono rimaste in costante contatto telefonico con l’operatore della Centrale Operativa dei Carabinieri.

Soltanto verso le ore 21,30, grazie anche al sistema di geolocalizzazione e alle esatte coordinate geografiche acquisite tramite il telefono cellulare di una delle ragazze, le stesse sono state individuate e recuperate dagli uomini dell’Arma e da quelli del Corpo Forestale in una zona distante da quella dove avrebbero dovuto effettivamente trovarsi.

Un’avventura a lieto fine per le componenti palermitane del gruppo di scout  che sono state trovate infreddolite ed impaurite dall’avanzare della notte, ma tutto sommato erano in discrete condizioni di salute tanto che non è stato necessario l’intervento dei sanitari.

Le stesse sono state accompagnate nella caserma della compagnia dei carabinieri di Petralia Sottana e sono state rifocillate con un pasto caldo preparato dai militari dell’Arma.

Successivamente la comitiva è stata accompagnata in un locale, dove passare la notte, messo immediatamente a disposizione da Padre Santino Scileppi, Parroco della Chiesa Madre di Petralia Sottana. Oggi, il gruppo di scout, riprenderà le escursioni programmate in altri comuni madoniti.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento