Tragedia

Questura di Catania dispone funerali privati per il giovane morto a San Leone

14732313_1305443816167236_8398250542385034388_n
3 nov 2016 - 19:08

CATANIA – Si terranno in forma privata i funerali di Eugenio Ruscica, di 16 anni, figlio di un pregiudicato, morto dopo essersi scontrato frontalmente col suo scooter con una macchina in via Duca D’Aosta; la decisione è stata presa dalla Questura di Catania per motivi di ordine pubblico. 

La notizia arriva dal senatore Mario Giarrusso, componente del Movimento 5 Stelle in commissione Antimafia, che aveva chiesto l’intervento immediato del ministero in quanto si voleva trasformare il funerale del giovane in un evento di illegalità.

La spiegazione di tale sdegno è data dalle notizie trapelate sulla stampa in merito alle modalità di svolgimento delle celebrazioni: negozi chiusi, cortei di scooter e fuochi d’artificio. Questo, secondo il senatore rappresenta proprio un attacco alla legalità e lo Stato deve dimostrare chi comanda a Catania.

Nonostante oggi i funerali non si siano celebrati, gli amici del giovane si sono riuniti nel quartiere dove Eugenio è cresciuto e hanno fatto volare dei palloncini bianchi.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA