Crudeltà

Quartiere Borgata di Augusta: ancora esche avvelenate per cani

Foto d
Foto di repertorio
28 dic 2015 - 16:43

AUGUSTA – “Mia moglie portava a passeggio il nostro Achille quando ha notato che ingeriva due salsicciotte e si rendeva conto che la zona ne era piena vicino a un’aiuola”.

Inizia così la testimonianza del signor Francesco, abitante ad Augusta, precisamente nel quartiere Borgata. Quest’ultima è una delle zone più colpite in fatto di “avvelenamento di cani”. Soltanto un mese fa, infatti, una cagnetta, durante una passeggiata in zona Sacro Cuore, sempre ad Augusta, aveva ingerito dei bocconi di salsiccia con all’interno dei chiodi. Fortunatamente, dopo una lunga cura, Margot è guarita ma, a quanto pare, il responsabile di tutto ciò, continua i suoi “attentati” contro gli animali domestici.

Nonostante siano aumentati i controlli dei vigili urbani nella zona e, nonostante sia stato posto un cartello nella piazza con su scritto “Attenzione, esche avvelenate”, il piccolo Achille è rimasto anche lui vittima di questi orrendi “attentati”.

Il signor Francesco ha raccontato che non ha intenzione di fermarsi ad una semplice chiamata ai vigili, anzi: “Faremo denuncia per iscritto alla Asl o in polizia”.

 

Rossana Nicolosi



© RIPRODUZIONE RISERVATA