Iniziativa

“Qualcosa si può fare”: artisti siciliani in concerto per sostenere il Centro Italia

Presa da: www.panorama.it
Presa da: www.panorama.it
17 set 2016 - 11:21

PALERMO - Qualcosa si può fare – Artisti siciliani insieme per il Centro Italia” è questo il nome della kermesse che, grazie ai numerosi artisti che si alterneranno sul palco e alla generosità del pubblico siciliano, intende raccogliere fondi da destinare ai comuni del Centro Italia colpiti dal devastante terremoto del 24 agosto

Tre appuntamenti con oltre 10 ore di concerti e più di duecento persone coinvolte tra staff, attori, cantanti e talenti siciliani e non solo.

Il primo appuntamento è previsto per domenica 18 settembre, alle ore 21, a Terrasini in piazza Duomo. Sul palco si alterneranno: Anita Vitale, Othello, Marcello Mandreucci, Sara Romano, Beati Paoli, I Kalvi featuring Alessandra Ponente, Francesco Vannini, Christian Carapezza, Ivan Fiore, Ernesto Maria Ponte, I Sansoni, Cristiano Pasca.

La seconda tappa del tour si svolgerà venerdì 23 settembre, alle ore 21, sul lungomare di Cefalù. Saranno presenti: Mario Venuti, Nkantu d’Aziz I Cirrone, Giulia Catuogno, Radio Sud, Taligalè, Carmelo Fileccia, Toti e Totino, Roberto Pizzo.

Terza e ultima tappa domenica 25 settembre alle ore 21 al Teatro Di Verdura di Palermo. Si esibiranno: Mario Incudine, Frequenze Retrò, Chiara Minaldi, Pupi di surfaro, Tamuna, Tre Terzi, Le Formiche, Arie di Sicilia, Stefano Piazza I Respinti.

I fondi saranno destinati all’Anci, l’Associazione Nazionale Comuni Italiani, che provvederà a indirizzare le somme raccolte ai sindaci dei Comuni colpiti. Sarà devoluto l’intero incasso, senza nessuna voce di spesa da detrarre. La raccolta avverrà nelle piazze deputate, alla presenza di notai e rappresentanti ufficiali che ne garantiranno l’integrità.

I tre appuntamenti saranno presentati da Mario Caminita, Massimo Minutella e altri speaker delle radio siciliane.

Tra i media che sosterranno la manifestazione: RaiTv, RadioRai, Radio Action, Radio One, Prima Radio, Radio Time e Tele Occidente, Radio e Tv Azzurra, Media News di Scarcella, Tele One, Sicilia Hd.

Aurora Circià



© RIPRODUZIONE RISERVATA