Minacce

Punta la pistola contro figlia e nipoti: arrestato 81enne

agatino-mirabile
26 nov 2016 - 13:00

CATANIA - Avrebbe potuto essere l’ennesimo femminicidio, ma una telefonata al 113 ha probabilmente salvato la vita a una donna e ai suoi figli.

Personale della Squadra Volanti ha arrestato il pregiudicato Agatino Mirabile, 81 anni, per detenzione illegale di arma da fuoco e di munizionamento e ricettazione.

Su disposizione della sala operativa, una volante è stata inviata in via Vico della Vigna, nel rione di San Cristoforo, in seguito alla segnalazione di una lite in famiglia.

Sul posto, la donna che aveva effettuato la chiamata d’emergenza al 113 ha raccontato, evidentemente agitata, ai poliziotti di essere stata minacciata dal padre con una pistola mentre erano presenti anche i suoi figli.

Gli agenti sono entrati in casa dove hanno trovato l’uomo responsabile della minaccia a mano armata. Inoltre, hanno scoperto che nella camera da letto Mirabile deteneva una pistola “Pietro Beretta” calibro 6,35 con matricola parzialmente abrasa, ben occultata in un armadio.

Dopo aver posto in sequestro l’arma da fuoco, gli agenti hanno proceduto con la perquisizione, rinvenendo anche un contenitore con 25 cartucce calibro 6,35, anch’esse detenute illegalmente.

L’uomo è stato condotto in questura. Per lui il pubblico ministero  di turno ha disposto il carcere, in attesa di convalida del gip.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA