Sicurezza

Prolungate le misure antiterrorismo all’aeroporto di Catania, utenti perplessi

aeroporto fontanarossa Catania
31 mar 2016 - 10:15

CATANIA - Prolungate le misure straordinarie antiterrorismo all’aeroporto Fontanarossa di Catania, dopo gli attentati di Bruxelles, dove sono stati potenziati i controlli per motivi di ordine pubblico e a tutela dell’incolumità dei passeggeri e dei lavoratori aeroportuali.

La Sac, sulla pagina ufficiale Facebook dell’aeroporto di Catania informa che “permangono per i prossimi giorni le misure di sicurezza decise dall’Autoritá di Pubblica Sicurezza e qualunque variazione in merito sarà comunicata tempestivamente”.

L’accesso al terminal sarà consentito soltanto ai viaggiatori muniti di biglietto aereo cartaceo o di carta di imbarco anche digitale (su smartphone o tablet, per coloro che hanno effettuato il check-in on line).

Non sarà, invece, possibile accedere con mezzi privati alla rampa delle partenze per accompagnare i passeggeri. L’accesso sarà consentito soltanto alle auto con a bordo passeggeri a ridotta mobilità, che abbiano compilato specifica richiesta http://bit.ly/1YQ4Dbt), ai taxi, agli Ncc (noleggio con conducente), agli autobus urbani e a quelli interprovinciali.

La rampa partenze è chiusa anche per le navette dei parcheggi privati, degli hotel e dei tour operator che potranno caricare e scaricare i propri passeggeri negli stalli dedicati agli Ncc e limitrofi all’area manutenzione Sac (piano Arrivi, dopo parcheggio P1).

Per venire incontro agli utenti, inoltre, Sac ha esteso fino a 30 minuti la franchigia gratuita in tutti e quattro i parcheggi aeroportuali P1, P2, P3 e P4

L’attenzione, dunque, rimane alta anche se non mancano le perplessità di molti utenti. E sul web rimbalza la stessa domanda: Ma veramente pensano che un terrorista non possa acquistare un biglietto aereo da 30 euro, munirsi di carta di imbarco e farsi esplodere?

E intanto domani mattina proprio le misure di sicurezza saranno al centro di un incontro in Prefettura convocato dal prefetto Maria Guia Federico. Il comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza deciderà se mantenere i divieti, revocarli o attenuarli, anche alla luce della fine delle festività pasquali che rendono particolarmente intenso il traffico passeggeri in aeroporto.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA