Carabinieri

Priolo, due fratelli arrestati per minacce e violenza

1280px-Lancia_K_Arma_dei_Carabinieri
5 lug 2015 - 16:55

PRIOLO - Nel corso della tarda nottata di ieri i carabinieri della Stazione di Priolo Gargallo hanno tratto in arresto in flagrante per i reati di minaccia, resistenza e violenza a pubblico ufficiale due fratelli, Christian di 32 anni e Roberto De Simone di 25, entrambi residenti a Priolo e con numerosi precedenti in materia di stupefacenti e per reati specifici.

Durante un servizio di perlustrazione della pattuglia sul territorio, in contrada San Focà si procedeva al controllo di un motociclo con a bordo Roberto De Simone ma questi abbandonata la moto e spintonando i militari riusciva temporaneamente ad allontanarsi anche con la complicità del fratello Christian che si frapponeva tra lui ed i militari aggredendoli violentemente e richiamando altri giovani presenti sul posto per impedire l’effettuazione di una perquisizione personale al proprio fratello.

I carabinieri coadiuvati anche dal nucleo radiomobile giunto prontamente sul posto per impedire che la situazione degenerasse ulteriormente, riuscivano a bloccare i due fratelli per condurli in caserma. Una volta giunti al Comando Stazione di Priolo Gargallo continuavano a profferire minacce di morte all’indirizzo dei carabinieri che avevano proceduto al controllo. Espletate le formalità di rito i due venivano quindi dichiarati in stato di arresto e condotti nelle rispettive abitazioni in attesa di giudizio.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento