Evento

Previste 5000 presenze al pellegrinaggio Mariano Giubiliare di Mascalucia

Madonna della sciara
26 mag 2016 - 19:51

MASCALUCIA - Attesa e grande emozione tra la comunità religiosa di Mascalucia per il pellegrinaggio Mariano Giubilare al santuario della Madonna della Sciara di Mompileri, in programma lunedì 30 maggio alle ore 17. I cammini di preghiera dei fedeli dell’Arcidiocesi partiranno da tre punti diversi, secondo la zona di provenienza, seguendo la croce con il simbolo del Giubileo e i coordinatori dei cammini: “Città”, partenza dal Pime di Massannunziata; “Circum”, dal santuario Madonna della Roccia di Belpasso; “Bosco”, dalla chiesa Madre di Nicolosi. La comunità di Maletto si unirà invece al pellegrinaggio di Nicolosi per riportare la statua della Madonna della Sciara pellegrina al termine della visita dei giorni precedenti. Lungo il cammino si mediteranno i misteri del Santo Rosario secondo il testo fornito dal cerimoniere arcivescovile.

A presiedere il cammino da Nicolosi sarà monsignore Salvatore Gristina, arcivescovo metropolita di Catania che nei giorni scorsi ha indirizzato una lettera ai fedeli della comunità del santuario Madonna di Mompileri col tentativo di esprimere lo spirito del pellegrinaggio.

In quest’anno giubilare, Anno santo della Misericordia – scrive mons. Gristina – l’esperienza della nostra chiesa che si fa pellegrina costituisce una grazia speciale che tutti vogliamo accogliere e valorizzare. Ai piedi di Maria porteremo le lacrime e le gioie, le speranze e le preghiere dell’intera diocesi”.

Dovrà essere dunque un momento di preghiera e di intensa spiritualità che padre Alfio Privitera, rettore pro-tempore del santuario di Mompileri, descrive così: “Uno spettacolo di fede e di devozione ma anche di fraternità. C’è la voglia di non chiudersi ma di stare insieme agli altri, pregare e trovare le vie dell’incontro“.

Un momento importante non solo per la nostra comunità – commenta invece il sindaco di Mascalucia, Giovanni Leonardima per tutta la diocesi di Catania. Registreremo circa 5000 presenze e con tanto impegno collaboriamo col santuario di Mompileri per un evento così bello per la nostra città“.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA