Sicurezza

Polizia e rappresentanti di categoria a confronto per piano anticrimine

Polizia Centrale Operativa
17 set 2015 - 17:31

CATANIA - Occhio di riguardo per le categorie più esposte alla criminalità: da sempre la polizia di Catania combatte la malavita, ma il cambiamento della società ha dei risvolti anche sul radicamento della delinquenza.

Negli ultimi anni, oltre al grande lavoro svolto dalle forze dell’ordine, infatti, la collaborazione dei cittadini ha cambiato alcuni scenari all’interno della società di Catania. Aspetto molto importante e analizzato dal questore Marcello Cardona in un incontro con i vertici di Federfarma, il dirigente della squadra mobile Antonio Salvago e il dirigente UPGSP Daniele De Girolamo.

Per questo, l’attenzione è stata rivolta a quella parte della comunità più soggetta ad essere vittima della criminalità. Il tutto pianificando dei sistemi di prevenzione sempre più attenti e che non dipendano solo dal controllo fisico delle volanti.

Quindi, oltre alla collaborazione di chi è sottoposto ai soprusi della malavita, sarà importante ricorrere a sistemi di videosorveglianza e a un piano “complementare” per il controllo sul territorio.

Commenti

commenti

Andrea Lo Giudice



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento