Anniversario

La polizia festeggia i suoi 164 anni

Rapporto con le istituzioni e legalità: scuola Duca degli Abbruzzi presente al 164° anniversario della polizia
26 mag 2016 - 18:27

CATANIA - Giornata di festa per la polizia di stato, che ha festeggiato il suo 164° anniversario. A Catania, la ricorrenza si è svolta in piazza Duomo, dove alcuni agenti sono stati premiati per la loro dedizione al lavoro. 

All’assistente capo Fabio Tudisco è stata consegnata la medaglia di bronzo al merito civile per essere riuscito a trarre in salvo numerose persone. Altri poliziotti, invece, hanno avuto una promozione per merito straordinario grazie alla loro dimostrazione di coraggio in svariate operazioni di polizia, mettendo a rischio la propria vita: il commissario Giovanni Puglionisi; il sostituto commissario Marcello Scalia; gli ispettori superiori Salvatore Reina, Giuseppe Caponnetto, Placido Salamone e Nicolò Romano; i sovrintendenti capo, Antonio Massimiliano Isaia, Antonino Platania e Vincenzo Renato Platania; i vicesovrintendenti Angelo Fichera, Gianfranco Di Vivona, Angelo Claudio Mirabella, Davide Catalano, Dario Nicosia, Gaetano Coco, Sergio Fazio, Aurelio monciino, Francesco Lo Certo, Agatino Lauricella, Natale Moschella, e Domenico Mirko Silvi; gli assistenti capo Marco lanza, Angelo Graci, Giuseppe Sicurella, Paolo Antonio Salmeri e Biagio Sciuto.

Per finire, a conferma del grande acume investigativo e per elevate capacità professionali, è stato rivolto un encomio solenne ad alcuni membri del corpo di polizia: i vice questori aggiunti Marco Calvisi, Marcello La Bella, Salvatore Montemagno e Salvatore Tognolosi; il commissario capo Giacomo Antonio Iurato; gli ispettori superiori Gaetano Buffo e Salvatore Aloisio; i sovrintendenti Carmelo Poli, Maurizio D’Itria e Giuseppe Oliveri; gli assistenti capo Aurelio Bombaci, Claudio Mammano, Alessandro Vazzano, Gaetano Anastasio, Giovanni Manganaro, Flavia Bucolo, Paolo Muratore, Orazio D’Anna, Francesco Floreno e Jonny Maugeri; l’agente scelto Cristian Fioriglio.

Inoltre, la festa di oggi è servita per fare il quadro della situazione e del lavoro svolto dalla polizia, che tra il 2015 e il 2016 si è resa protagonista di numerosi interventi contro la criminalità organizzata, le violenze e lo spaccio di stupefacenti. 

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA