Denuncia

Picchiata, offesa e minacciata per anni, trova il coraggio di accusare il suo “aguzzino”

violenza
26 feb 2017 - 12:31

SIRACUSA - I carabinieri del Comando Stazione di Belvedere, insieme ai colleghi dell’Aliquota Radiomobile hanno arrestato in flagranza di reato I. M., 43 anni, con precedenti di polizia, per il reato di maltrattamenti in famiglia, percosse e lesioni personali, nei confronti della convivente.

Da tempo la donna veniva picchiata, offesa e minacciata, anche di morte, dal compagno, ma non aveva mai denunciato gli episodi, né si era mai recata all’ospedale per ricevere le cure del caso, fino a quando ieri, al culmine dell’ennesimo litigio, sempre per futili motivi, ha chiesto aiuto al 112 ed è stata subito accompagnata in caserma.

Nella “stanza dell’ascolto” i carabinieri hanno raccolto la denuncia, in lacrime, della donna, che ha raccontato di anni di urla, minacce, offese e violenze.

Su disposizione dell’autorità giudiziaria di Siracusa l’uomo è stato sottoposto agli arresti domiciliari, in attesa di giudizio, mentre la donna verrà ospitata in un’altra abitazione insieme ai propri figli.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA