Violenza

Picchia la moglie e poi si chiude in casa per sfuggire ai carabinieri: arrestato

maltrattamento violenza abuso
17 lug 2017 - 13:04

CATANIA - Maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale sono le accuse con le quali i carabinieri della stazione di Catania Nesima, aiutati dai colleghi del nucleo radiomobile del comando provinciale, hanno arrestato un 54enne di Catania.

Sono stati i vicini di casa, sentendo le urla della donna, a chiamare il 112 consentendo l’intervento sul posto delle pattuglie dell’Arma.

L’uomo, al culmine di una lite, ha picchiato la consorte e, temendo di essere arrestato, ha chiuso la porta di casa, aggredendo successivamente i militari che comunque erano riusciti a entrare.

Dopo una concitata colluttazione l’uomo è stato ammanettato e messo ai domiciliari nella casa materna, dove attenderà il giudizio per direttissima.

La vittima, medicata all’ospedale Garibaldi Centro, è stata riscontrata affetta da “lieve trauma cranico” guaribile con alcuni giorni di riposo.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA