Frode

Piazza Caponnetto, vende carburante senza concessione: sequestrato distributore

sequestro-distributore
30 set 2016 - 09:23

PALERMO - Le Fiamme Gialle del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Palermo hanno sequestrato un distributore di carburanti, ad insegna IP, in Piazza Antonino Caponnetto.

L’attività di servizio scaturisce da un sequestro di iniziativa effettuato nel dicembre del 2015 ed è proseguita con indagini e accertamenti tecnici, coordinati dalla Procura della Repubblica del capoluogo, nelle persone del Procuratore Aggiunto Dr. Salvatore De Luca e del Sostituto Procuratore Dr.ssa Giuseppina Motisi, che hanno portato i finanzieri a scoprire che il gestore dell’impianto ha manomesso ed alterato i congegni e i piombi apposti per impedire l’erogazione di carburante.

sequestro-distributore-1

In questo modo, pur avendo la società IP risolto il contratto di concessione, il gestore ha continuato a vendere indisturbato gasolio e benzina mantenendo, in bella vista, insegna e colorazione IP e inducendo quindi in errore l’ignaro consumatore che, convinto di acquistare carburante del canale di distribuzione ufficiale, si ritrovava ad utilizzare un prodotto di provenienza e qualità differente.

Il Nucleo di Polizia Tributaria di Palermo ha quindi denunciato il gestore per alterazione di congegni, impronte e contrassegni e per frode nell’esercizio del commercio e, da ultimo, sottoposto a sequestro l’impianto a seguito di specifica richiesta formulata dalla Procura della Repubblica ed accolta dall’Ufficio G.I.P. del locale Tribunale.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA