Spari

Pesante bilancio nella notte di Capodanno a Catania: un uomo ha perso un occhio a causa di deflagrazione

vittorio emanuele Catania ospedale
1 gen 2016 - 11:32

CATANIA - Bilancio pesante della notte di Capodanno a Catania e in provincia.

Malgrado il divieto disposto dalle amministrazioni di esplodere botti, in molti hanno fatto ricorso alle cure dei medici nei tre ospedali del capoluogo etneo.

Il più grave è un 47enne di Aci Castello che ha perso un occhio in seguito alla deflagrazione di un botto: l’uomo è ricoverato in prognosi riservata nell’ospedale Cannizzaro, dove si trova anche un egiziano di 20 anni che ha subito l’amputazione di una parte del piede sinistro.

Altri due feriti gravi: un ventitreenne di Misterbianco, è rimasto traumatizzato a tre dita della mano destra, una delle quali si e’ fratturata: mentre un 43enne ha subito l’amputazione parziale di 4 dita della mano destra.

Feriti più leggeri al Vittorio Emanuele: un ventenne è stato colpito ad un occhio dallo scoppio di mortaretto, mentre un sedicenne è stato ferito alla mano sinistra

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA