Processo

Perizia psichiatrica della Panarello negativa: “Capace di intendere”

panarello
7 giu 2016 - 11:02

RAGUSA -Personalità non armonica capace di intendere e di partecipare al processo“. Sono queste le parole utilizzate dai periti psichiatrici per descrivere la personalità di Veronica Panarello, la donna accusata di avere ucciso il figlio Loris Stival il 29 novembre del 2014, a Santa Croce Camerina.

I tecnici incaricati dal Gup di Ragusa, Andrea Reale, hanno depositato la perizia in tribunale. Il documento, al quale è subordinato il rito abbreviato, è stato redatto da Roberto Catanesi, professore ordinario di Psicopatologia forense all’Università di Bari, ed Eugenio Aguglia, professore ordinario di Psichiatria all’Università di Catania.

La Panarello su richiesta della difesa è stata sottoposta anche a esami psicodiagnostici. La prossima udienza in cui avverrà la consultazione dei periti e dei consulenti resta fissata per il prossimo 20 giugno.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA