Viabilità

Per i siciliani un ponte del 1° maggio da passare… in mezzo al traffico

2275216-code
30 apr 2015 - 06:27

SICILIA - 1° maggio con il traffico in tilt. È questa la previsione che il consorzio autostrade siciliane, ipotizza per il lungo week-end della festa dei lavoratori. Tre giorni di fuoco, anche a causa delle alte temperature previste, con picchi di 34° gradi in alcune zone dell’isola, che gli isolani diretti nelle maggiori località marittime passeranno in mezzo al traffico.

Secondo le ipotesi del consorzio, infatti, soprattutto durante le partenze di giorno 1 e nel rientro del 3, le strade siciliane, già in crisi a causa dei molteplici disagi dovuti alla chiusura dell’A19, saranno messe a dura prova, con probabili rallentamenti e code ai caselli di Messina e Catania e nelle principali uscite delle località balneari.

In tal senso, il Cas, ha voluto potenziare le attività di assistenza al traffico, quelle di pedaggio ai caselli, al fine di velocizzare le operazioni di pagamento, le squadre di intervento per qualsiasi chiamata degli utenti ed il Centro Radio – h 24 – per informazioni, i soccorsi meccanici e sanitari, gli interventi per incidenti e per ogni tipo di assistenza.

È stato inoltre istituito un “Servizio speciale di Sicurezza ed Assistenza al Traffico” con messaggeria variabile mobile, squadre di sorveglianza (dotate di appositi mezzi ed indicatori segnaletici luminosi) e di ausiliari alla viabilità. 

Intanto, il consorzio autostrade, sta cercando di accelerare i lavori per riaprire il tratto dell’A20 all’altezza della galleria Calavà, in modo da normalizzare il traffico almeno sulla Catania – Messina. 

Infine, nella tratta Cassibile-Rosilini (autostrada Sr-Gela), per il 1° maggio, saranno eliminate le parzializzazioni di carreggiata in entrambe le direzioni ed in prossimità della barriera provvisoria di Cassibile saranno fruibili due porte d’accesso (invece di una sola) per entrambe le direzioni.

Commenti

commenti

Giuseppe Correnti



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento