Raccolta differenziata

Paternò, iniziata la “Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti”

Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti
21 nov 2015 - 17:20

PATERNÒ - Iniziata oggi la “Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti“, presentata nei giorni scorsi a Palazzo Alessi, organizzata dall’Assessorato alla Cultura, in collaborazione con il Comitato “Mamme in Comune” e l’azienda Dusty, che gestisce il servizio di raccolta e smaltimento rifiuti della città.

La manifestazione si svolgerà fino al 29 novembre e avrà come tema portante la “dematerializzazione“: quel processo che mira a ridurre, ed in alcuni casi eliminare, l’utilizzo di materiale per l’erogazione di servizi, come avviene nel caso della digitalizzazione dei documenti o l’informatizzazione delle comunicazioni. L’obiettivo è quello di ridurre lo spreco di risorse naturali e l’emissione di gas nocivi per l’ambiente.

“La Settimana Europea per la Riduzione dei rifiuti, cui la Città aderisce anche quest’anno, fa parte del progetto ‘Paternò città educativa’, che coinvolge in primis le scuole – ha affermato l’assessore alla Cultura e Pubblica istruzione, Valentina Campisano -. Si tratta di una manifestazione di grande valenza didattica, che mira a diffondere fra i più giovani la cultura della raccolta differenziata e il rispetto dei luoghi della città. Quest’anno gli sforzi intrapresi per organizzarla sono stati ampiamente ripagati dalla massiccia adesione da parte delle scuole“.

Tanti gli eventi in programma tra cui alcune visite guidate all’isola ecologica di Contrada Tre Fontane, dedicate alle scuole, che avranno la possibilità di conferire i rifiuti differenziati ed ottenere, in cambio, i buoni Eurodusty, da utilizzare nei negozi convenzionati. Spazio anche all’arte di recupero, con il concorso “ScArti in Mostra”, con gli studenti che saranno chiamati a realizzare opere utilizzando materiale di riciclo.

Comitato mamme in comune

Gran finale con l’Eco-Festa, che si terrà il 27 e 28 novembre, dalle 09,00 alle 12,30, in piazza Nino La Russa. In quest’occasione “per promuovere il recupero dei materiali, gli studenti delle scuole saranno invitati a portare i libri e i giocattoli che non utilizzano più, per barattarli con altri oggetti – ha spiegato la presidente del Comitato Mamme in Comune, Nerina Palazzolo -. Tutto ciò che non verrà scambiato verrà donato agli asili, alle biblioteche di quartiere, alla Caritas e ai Centri diurni della città. Con noi ci saranno il WWF di Catania, il coordinamento Paternò C’è, che ha adottato la piazza, e l’Associazione San Biagio, che allestirà un banchetto per la raccolta firme per chiedere l’abbattimento del ex palazzo Esa. Inoltre – ha continuato la presidente del Comitato – sarà presente un’isola ecologica mobile, che i cittadini potranno utilizzare per conferire i rifiuti differenziati e ricevere in cambio i coupon Eurodusty”.

“Questa iniziativa va nella stessa direzione del percorso che questa Amministrazione ha intrapreso, per migliorare la qualità della raccolta differenziata e soprattutto ridurre a monte la quantità di rifiuti prodotti – ha detto il sindaco, Mauro Mangano -. Anche se Paternò non raggiunge percentuali elevate di differenziata, è uno dei pochi comuni del meridione ad avere un servizio di raccolta porta a porta esteso a tutto il territorio. Si tratta di un lavoro lungo che richiede un impegno quotidiano, ma anche grazie alla collaborazione che ci viene dalle mondo del volontariato possiamo puntare a migliorare ancora di più il servizio“.

 

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento