Disguidi

Parte Enjoy e scatta la prima multa. Sostare: “Errore umano, sosteniamo il progetto”

Enjoy
14 giu 2016 - 12:33

CATANIA - Enjoy! Il progetto di mobilità integrata che ti permette di andare ovunque lasciando il mezzo noleggiato in un parcheggio qualsiasi della città. Il fortunato che la trova, e che ha prenotato anch’egli l’auto o lo scooter, può guidarla. E così via. Bello no? Utile, comodo e rapido. 

Ma se si parcheggia nelle strisce blu? Nessun problema! Puoi parcheggiarla ovunque, lo abbiamo già detto, e lo puoi fare GRATUITAMENTE. No, non è vero. Qui c’è la prova che lo conferma:

Enjoy (1)

Sul sito di Enjoy però c’è scritto totalmente il contrario: “Con Enjoy puoi parcheggiare il veicolo gratuitamente sulle strisce blu ed entrare con alcune limitazioni nelle aree/zone a traffico limitato”.

Colpa di chi allora? Di Sostare? Delle Istituzioni che non hanno informato del progetto appena partito? A chiarirlo è stata la stessa Sostare: “Siamo a conoscenza di questo fatto. Si è trattato di un errore umano, i colleghi che hanno multato lo hanno fatto ignoranti della partenza del progetto. Enjoy sarà sostenuta da Sostare, è un’iniziativa importante ed utile. Facciamo fronte a tantissimi casi di multa, ma non è il caso di queste nuove macchine in circolazione. Disattenzioni umane permettendo, è un errore che non succederà più. Sosterremo il progetto e troveremo accordi ancora più solidi con il Comune, con il quale valuteremo termini, costi di gestione e tutto il necessario”.

Così invece l’assessore alla mobilità e trasporti Rosario D’Agata: “È stata un verifica di routine, chi ha multato ignorava che per convenzione queste macchine non possono essere multate. La multa, ovviamente, non è ritenuta valida”.

Riguardo ai costi di gestione: “Ne parleremo, è giusto che si discuta di ciò. Confermo ciò che è stato affermato dalla Sostare, è stato un errore umano che sono certo non ricapiterà”.

Gabriele Paratore



© RIPRODUZIONE RISERVATA