Fiamme

Pantelleria: spento l’incendio, danneggiati 600 ettari di vegetazione. “Disastro ambientale”

Pantelleria incendio
1 giu 2016 - 08:52

PANTELLERIA - Dopo cinque giorni Pantelleria non brucia più.

È stato spento l’incendio divampato sabato sera sull’isola. Ieri sera i canadair hanno concluso la loro missione e domato gli ultimi focolai ancora accesi.

Secondo una prima stima dei danni sono circa 600 gli ettari di vegetazione distrutti dalle fiamme, appiccate contemporaneamente su più fronti e alimentate dal forte vento.

Il sindaco, Salvatore Gabriele, che nei giorni scorsi ha firmato l’ordinanza per chiedere lo stato di calamità, parla di “disastro ambientale” e spiega che ”adesso non c’è tempo da perdere. Bisogna recuperare, studiare nuovi modelli gestionali” per quello che il fuoco ha risparmiato.

Ad essere rimasti intatti sono tre percorsi di trekking su cinque, i percorsi enogastronomici, la zona balneare. È su questo che bisogna concentrarsi per ripartire perché la stagione turistica è ormai alle porte.

Una strada in salita, ma il primo cittadino non ha dubbi. “C’è la possiamo fare con l’aiuto di tutti” assicura, spiegando che la ‘sua’ isola ha reagito contro “i criminali che hanno causato questo scempio’‘.

Intanto per il prossimo 3 giugno in Prefettura a Trapani è stato convocato il Comitato di Pubblica sicurezza.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA