Protesta

Palermo, Ztl, la rabbia dei commercianti: “Sia sospesa immediatamente, calo vendite 90%”

leoluca_orlando
19 ott 2016 - 20:11

PALERMO – La Ztl, contrariamente a quanto prospettato dalla giunta Orlando, non sta affatto migliorando la viabilità in città. A dirlo però non è uno dei cosiddetti “panormosauri”, variante sicula del “gufo” di renziana memoria, ma gli stessi commercianti che in teoria avrebbero dovuto trarre benefici dalla Ztl stessa. Confidando infatti sull’uso dei mezzi pubblici, primo fra tutti il tram, gli aquirenti avrebbero potuto anzi dovuto assaporare il piacere di una bella passeggiata di shopping, rendendo Palermo “più bella e più superba che pria” per dirla alla maniera di Ettore Petrolini. Peccato che da quando è stata messa in atto la ztl, le zone interessate siano diventate meno frequentate di un centro di recupero per alcolisti nel giorno di San Patrizio.

Come riferisce il sito http://francescovozza.net infatti, i commercianti hanno lamentato un calo delle vendite pari al 90%, cosa che, se le disposizioni comunali in materia non cambieranno, rischia seriamente di far calare un numero impressionante di saracinesche. Per questo motivo i commercianti hanno deciso di scendere in piazza il prossimo martedì 25 ottobre per dire basta alla Ztl. Il corteo, che partirà da piazza Croci attorno alle 8,30, conta di raggiungere il centro della città.

Teresa Fabiola Calabria

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA