Agguato

Palermo: sparatoria a sangue freddo al mercato

1 ott 2014 - 13:45

PALERMO - Purtroppo la nostra splendida regione a volte è teatro di efferati crimini a sangue freddo. È il caso della sparatoria avvenuta oggi al mercatino rionale di Palermo, in viale Michelangelo: due giovani in sella ad uno scooter hanno fatto fuoco in direzione di una bancarella dei meloni. Sono intervenuti sul posto i carabinieri.

Obbiettivo della sparatoria i due fratelli Quartararo, proprietari della bancarella e, secondo gli investigatori, invischiati in un giro di droga e furti. Maurizio Quartararo, trentaseienne, è stato ricoverato al reparto rianimazione dell’ospedale Villa Sofia per i tre colpi d’arma da fuoco di cui due al volto ed un terzo che gli ha perforato un polmone. Le condizioni dell’uomo sono molto gravi.

Il fratello Umberto, trentenne, è stato più fortunato: ferito all’addome, le sue condizioni sono meno gravi rispetto al fratello e, al momento, è ricoverato presso l’ospedale Cervello.

Ma il caso ha voluto che i due giovani sullo scooter, con questo criminale gesto, abbiano colpito una terza persona che non aveva colpe, non era nel giro della droga e neanche dei furti: Maria Maniscalco, un’anziana donna di settant’anni, che era andata al mercato solo per fare la spesa.

Fortunatamente le condizioni della donna non sono gravi: è stata solamente ferita di striscio ad una gamba. Attualmente è ricoverata all’ospedale Cervello.

Commenti

commenti

Alessandra Modica



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento