Ispezioni

Palermo, serie di sanzioni per imprese edili non in regola

Carabinieri
28 dic 2015 - 16:37

PALERMO - È stato un mese carico di controlli quello che hanno affrontato i Carabinieri del Nucleo operativo di Palermo in collaborazione con gli ispettori civili. In alcune delle ditte controllate si è notata la mancanza anche delle più basilari norme di sicurezza sul lavoro.

Sono state infatti ispezionate 14 ditte tra Palermo, Contessa Entellina, Castelbuono, Chiusa Sclafani, Bisacquino, Carini e Terrasini per un totale di 44 posizioni lavorative verificate.

i risultati dei controlli non sono stati dei più rosei, sono infatti emersi 7 lavoratori in nero e 11 irregolari, portando anche alla sospensione delle attività imprenditoriali per tre ditte edili. Le infrazioni hanno portato sanzioni amministrative per 18.000,00€ e ammende per 381.024,60€.

Ma a Palermo come in tutta la Sicilia si riscontra sempre una minore attenzione verso la prevenzione da parte delle ditte edili, una situazione incomprensibile: la sicurezza sul lavoro dovrebbe essere un obbligo morale da parte dei responsabili.

Durante le ispezioni oltre alle numerose violazioni come la mancanza di formazione e informazione dei lavoratori, la mancanza di misure tecniche e organizzative degli impianti e apparecchiature elettriche oltre che la mancanza dei parapetti ai ponteggi o delle tavole antiscivolo e l’assenza di cinture per i lavoratori stessi, sono state anche riscontrate video sorveglianze non autorizzate che servirebbero a sorvegliare illecitamente i lavoratori.

Queste infrazioni vengono definite dai militari “una panoplia di violazioni che indicano come la mancanza di cultura della sicurezza sia un’attitudine vigente in contrasto con la normativa nazionale ed europea di settore”. 

Commenti

commenti

Giuseppe Bisicchia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento