Cerimonia

Palermo, scoperta la targa in memoria di Insalaco “il sindaco dei 100 giorni”

Giuseppe Insalaco
11 ott 2016 - 17:02

PALERMO - Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando ha scoperto, oggi, una targa in memoria di Giuseppe Insalaco, il “Sindaco dei cento giorni”, ucciso dalla mafia il 12 gennaio 1988. La cerimonia, alla presenza dei familiari e del presidente del Consiglio Comunale Salvatore Orlando, si è svolta sul luogo dell’omicidio, in via Alfredo Cesareo.

“Questa targaha dichiarato Orlandovuole essere un gesto di gratitudine nei confronti di Giuseppe Insalaco che, nei terribili anni ottanta, ha fatto implodere tutte le contraddizioni di un sistema mafioso che governava nella nostra città. Adesso che la mafia non governa più Palermo, vogliamo dire soltanto grazie a lui e ai tanti che hanno sacrificato la loro vita, uccisi da quella politica che governava Palermo e che utilizzava la mafia”.

“Un ringraziamento particolare alla famiglia del sindaco Insalaco – ha proseguito il primo cittadino -, che ha sempre continuato ad impegnarsi al fine di far venire alla luce verità e giustizia sui fatti di quegli anni e non ha mai fatto venire meno il proprio amore per Palermo. Questa manifestazione fa parte delle iniziative organizzate dal Comune e da Legambiente Sicilia per ricordare la figura di Insalaco”.

Domani, alle ore 16,30 nella sede dell’Università degli Studi di via Pascoli, si terrà ‘Un compleanno mai festeggiato’, vale a dire un incontro in memoria di Giuseppe Insalaco al quale Interverranno Emilio Arcuri, Bianca Stancanelli, Elio Sanfilippo, Turi Lombardo, Gianfranco Zanna. Sarà proiettata, inoltre, una presentazione con alcuni spezzoni del documentario ‘I due volti di Palermo’ di Sergio Ruffino.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA