Retribuzioni

Palermo, salari Amat in ritardo: la protesta dei sindacati

Amat
5 feb 2015 - 11:29

PALERMO - Attendono, sempre più impazientemente, i lavoratori dell’Amat - l’azienda del trasporto locale di Palermo - che non hanno ancora visto accreditati i propri salari di gennaio. Ma la situazione è più complessa di quel che sembra: molto probabilmente le retribuzioni di gennaio non giungeranno prima di metà febbraio. 

Ed ecco che arriva la protesta della Cisl, con Mimmo Perrone, segretario provinciale Fit e Salvatore Girgenti segretario aziendale:

“Non è possibile continuare così, i dipendenti dell’Azienda sono stanchi. Chiediamo al sindaco di intervenire subito, vogliamo certezze sul piano industriale e sul contratto di servizio - e sottolineano - da tre mesi sollecitiamo un incontro con l’amministrazione comunale sul futuro del servizio in città e dei lavoratori, ma non abbiamo mai ricevuto una convocazione”.

La società Amat attende dalla Regione 60 milioni di euro, dei quali 6 saranno in pagamento la prossima settimana e serviranno per il saldo delle retribuzioni. Il debito del Comune nei confronti della società ammonta a circa 44 milioni di euro.

Commenti

commenti

Mirko Regalbuto



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento