Sanità

Palermo: rubano giocattoli all’oncologico, subito riacquistati

30 set 2014 - 12:12

PALERMO - Giovanni Migliore manager dell’Azienda di Alta Specialità Arnas Civico risponde con prontezza al grave gesto che si è consumato tra domenica e lunedì notte quando, soggetti ancora ignoti, hanno rubato i giocattoli dei bambini ricoverati nel reparto di Oncologia Pediatrica dello stesso nosocomio.

Un gesto che lascia tanta amarezza e che non può che suscitare rabbia e sgomento. Vi è da chiedersi con quale coraggio si possano rubare i giochi di piccoli pazienti che già vivono in qualche modo la negazione di un’infanzia spensierata a causa della sofferenza e della malattia.

IMG_3112

“Un atto spregevole” tuona il direttore generale dell’Arnas, Giovanni Migliore, a cui “ho voluto dare una tempestiva risposta e, infatti, ho già ripristinato il pacchetto giocattoli sottratto per un totale di circa 200 euro”.

“Non è il valore materiale a turbare ovviamente in questa circostanza – sottolinea – ma il danno morale con cui si offendono bambini già tanto provati, perciò ritengo doveroso rispondere con celere sensibilità a fatti come questi”.

Migliore precisa anche che, oltre alla denuncia prontamente intervenuta, l’azienda sta provvedendo a fare tutto il possibile per individuare i responsabili del furto attraverso il sistema interno di video-sorveglianza e ribadisce: “Auspico si faccia presto piena luce, perché è veramente vergognoso che si rubino i giocattoli ai bambini, tanto più a piccoli pazienti oncologici e credo che tra i compiti di un direttore generale ci sia anche quello di stigmatizzare e concretamente rispondere a queste derive insulse di civiltà”.

Maria Grazia Elfio

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento