Illeciti

Palermo, praticavano pesca in maniera illegale: multe da 4 mila euro

Digital Camera
17 ago 2016 - 10:11

PALERMO – È stato un ferragosto di lavoro intenso per i carabinieri della motovedetta di Terrasini attivi nel tratto tra Castellammare del Golfo e Villagrazia di Carini dove sono state scoperte due violazioni amministrative da 4,000 euro ciascuna.

La prima, è stata contestata ad un palermitano di 49 anni. I carabinieri hanno trovato sulla barca dell’uomo un palangaro per pesca sportiva composto da un numero di ami che superava il limite consentito dalla normativa vigente.

L’attrezzatura è stata, poi, sottoposta a sequestro.

L’altra multa, è stata elevata ad un 43enne palermitano, poiché è stato sorpreso a fare pesca subacquea di ricci di mare con un dispositivo autorespiratore non consentito dalla normativa vigente.

In questo caso i carabinieri hanno trovato circa 350 esemplari di ricci marini che hanno, poi, gettato in mare.

Vittoria Marletta



© RIPRODUZIONE RISERVATA