Legalità

Palermo: polizia scopre munizioni da guerra nascoste in una discarica abusiva

operazione controllo borgo vecchio
22 nov 2015 - 11:30

PALERMO - La polizia e la questura hanno portato a termine nel corso delle ultime ore un “controllo integrato del territorio” nella zona di Borgo Vecchio. A seguito dell’operazione è stato possibile individuare un grosso quantitativo di munizioni da guerra, nonché un discreto numero di cittadini che usufruivano illegalmente di energia elettrica o guidavano in stato di ebbrezza.

Le multe ieri affibbiate agli abitanti o ai visitatori di Borgo Vecchio hanno raggiunto e superato in una sola giornata i 5000 euro. Nel corso dell’operazione svoltasi sabato hanno operato contemporaneamente le Unità del Reparto Prevenzione Crimine e le Unità Cinofile della stazione Politeama di Palermo, nonché i veterinari dell’ASP ed una squadra di tecnici verificatori dell’Enel.

Sconvolgenti i risultati relativi alla perlustrazione del territorio facente parte della circoscrizione assegnata alla stazione Politeama; in via Cusimano è stata avvistata ad esempio una sorta di discarica a cielo aperto in cui, sorpresa nella sorpresa, all’interno di una busta per la spesa erano tra l’altro nascoste delle munizioni utilizzate in guerra (44 cartucce tipo SMI 68 NATO, nastro da n. 50 cartucce SMI 75 NATO, nastro da n. 53 cartucce BPD 70 NATO e 130 cartucce 9M34 79 NATO). Queste ultime sono state ovviamente sequestrate.

In via dello Speziale invece due stalle sono tuttora oggetto di verifica da parte dei veterinari dell’ASP. Due sono inoltre le denunce a carico di cittadini rei di usufruire per l’energia elettrica di un allaccio illegale; entrambi sarebbero stati segnalati nella zona di via Ruffino. Una è infine la multa relativa ad un automobilista che guidava in stato di ebbrezza. Sono in tutto 90 le persone identificate e 45 gli automezzi ed i motoveicoli segnalati; bilancio tutt’altro che rassicurante…

Valentina Idonea



© RIPRODUZIONE RISERVATA