Eventi

A Palermo la Peace Run, staffetta internazionale della pace

peace run
28 dic 2015 - 15:47

PALERMO - Inizia domani, per Palermo, la staffetta internazionale della pace, la corsa podistica che coinvolge ogni anno ben 150 nazioni e più di un milione di persone che vogliono diffondere un messaggio di pace e armonia, in un periodo storico, come quello in cui ci troviamo, in cui certamente non guasta.

I tedofori, membri del team Peace Run provenienti da ben 30 paesi e atleti appartenenti a Universitas, Trinacria, Lega Atletica Uisp e H 13,30, porteranno le fiaccole della pace con due staffette che partiranno da due punti differenti per poi ricongiungersi nello stesso punto, in modo da abbracciare tutta la città.

La prima partirà da Capaci, luogo della strage Falcone, e si fermerà nella piazza antistante il municipio di Isola delle Femmine dove sarà accolta da autorità e cittadini, per poi proseguire alla volta del quartiere Zen, che raggiungerà intorno alle 10 dove è previsto un evento che coinvolgerà le associazioni del terzo settore che operano nel quartiere: Handala, Zen Insieme, Bati Batik, Lievito.

La seconda, invece, partirà alle 9 da piazzale Anita Garibaldi, luogo dell’omicidio di don Pino Puglisi, e farà tappa nel centro di accoglienza Padre Nostro per poi proseguire verso la Missione di Speranza e Carità, dove la fiaccola sarà ceduta a fratel Biagio Conte sino al Giardino dei Giusti.

Alle 12:15 i tedofori si incontreranno davanti al Teatro Massimo per percorrere insieme l’ultimo tratto della corsa fino al Giardino dei Giusti, dove alle 13.30 si uniranno simbolicamente le due staffette.

Durante la cerimonia sarà piantumato un albero con targa commemorativa in onore del fondatore del progetto, Sri Chinmoy.

 Alle 20.30, a conclusione della giornata, ci sarà il concerto ‘Harmonia Caeli nella chiesa di Santa Maria della Catena, dove un’ensemble internazionale di musicisti eseguirà composizioni dedicate alla pace.

Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando ha dichiarato: “Esprimo il mio apprezzamento per una manifestazione mondiale dall’alto valore civile e simbolico e ringrazio gli organizzatori per aver inserito Palermo in questo circuito, segno di attenzione e riconoscimento della nuova dimensione internazionale della città”.

 

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA