Indignazione

Palermo: l’Ast cambia il capolinea e lascia i cittadini a piedi

ast-bus
13 ago 2016 - 10:43

PALERMO - Caos e indignazione a Palermo, dove i pullman extraurbani dell’Ast si sono trasferiti da via Paolo Balsamo a via Ernesto Basile, senza nessun cartello e nessuna comunicazione che indichi ai clienti il cambiamento.

È quanto denunciato dai cittadini palermitani e riportato da Palermo-Repubblica.it, che si fa portavoce di questo non trascurabile disagio.

A formalizzare il passaggio non sono stati solo i mezzi dell’Ast, ma anche quelli di altre compagnie minori come Autoservizi Lo Iacono, Tarantola Bus, Atm, Randazzo, Panepinto e Sommatinese, mentre la Sais, l Cuffaro e la Camilleri hanno cambiato i propri capolinea spostandoli negli stalli a pagamento di piazzetta Cairoli.

Quella di via Balsamo è diventata a tutti gli effetti una “fermata fantasma”, e gli autobus effettuano ora le proprie soste accanto all’ufficio Stato civile in piazza Giulio Cesare.

I passeggeri, che hanno regolarmente comprato i biglietti avendo fatto affidamento proprio su questi mezzi, si sono quindi visti passare davanti un pullman che, stavolta, non si è fermato.

 Come se non bastasse, la nuova fermata, poco visibile e difficile da individuare, sorge in quello che sembra un luogo di abbandono, ricoperto da erbacce e lasciato a se stesso.

Si auspica almeno una riqualificazione della zona e, proprio per questo, l’assessore alla Mobilità ha chiesto l’intervento della Rap.

Stamattina arriveranno gli operai, quantomeno per migliorare la situazione.

Comments

comments

Clelia Mulà



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento