Avvelenamento

Palermo: ingeriscono mandragola, madre e figlia ancora in prognosi riservata

Mandragora
5 ott 2015 - 10:58

PALERMO - Ingeriscono mandragora credendo che possa trattarsi di borragine: ecco cosa è accaduto a due donne, madre e figlia, rispettivamente di 64 e 44 anni

Dopo aver mangiato questa pianta, hanno accusato vertigini, nausea, diarrea e confusione mentale. Sono, quindi, andate subito all’ospedale Ingrassia di Palermo dove sono state ricoverate in rianimazione e dove gli è stato somministrato l’antidoto.

Il primario della rianimazione, Emanuele Scarpulla, si è messo subito in contatto con il centro antiveleni di Pavia e a proposito della condizione delle due donne ha affermato: “la figlia ha reagito bene alla terapia, mentre la madre ha ancora bisogno di altri trattamenti e deve essere assistita nella ventilazione”.

La prognosi rimane riservata e le due donne sono ancora in condizioni serie ma se non subentreranno altri fattori, non dovrebbero essere in pericolo di vita.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento