Carabinieri

Palermo, gestori del bar Macao rubano elettricità: arrestati

FOTO DEI CC DEL NRM SUL LUOGO INTERVENTO
7 giu 2015 - 18:52

PALERMO - Staccano la spina dell’elettricità ma i frigoriferi non si spengono. Questo è quanto è  accaduto ai carabinieri del comando provinciale di Palermo quando sono entrati nel “Bar Macao”. Non si tratta di stregoneria né di giochi di prestigio, il fatto è molto più semplice: i gestori del locale rubavano energia elettrica.

I due trasgressori residenti a Ficarazzi sono Stefano Anzelmo e Maddalena Lotà.

 ANZELMO STEFANO LOTA' MADDALENA

Avevano allacciato abusivamente gli alimentatori dei macchinari presenti dentro il bar alla linea elettrica di distribuzione generale dell’Enel.

La loro posizione, inoltre, è aggravata dall’aver danneggiato il cavo portante della società erogatrice proprio lì dove avveniva l’allaccio diretto.

Il sospetto era venuto ai carabinieri, che dopo un accertamento preliminare, avevano notato che freezer e due frigoriferi rimanevano accesi nonostante fosse stata interrotta l’erogazione di energia. Così è stato richiesto l’immediato intervento sul luogo del personale dell’Enel, che, dopo aver ripetuto l’operazione di interruzione del contatore posto all’interno del bar-rosticceria, si è accertato della presenza di diversi utilizzatori che rimanevano alimentati e funzionanti.

Solo dopo la scoperta,i carabinieri hanno interrotto il collegamento abusivo e sottoposto a sequestro le macchine. Ulteriori accertamenti hanno permesso ai militari di stimare il danno pari a 5000 euro. Per queste ragioni, i due commercianti sono stati posti agli arresti domiciliari.

Commenti

commenti

Vittoria Marletta



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento