Vertenza

Palermo, il dramma dei lavoratori Accenture: sit-in in piazza Politeama

1 nov 2014 - 13:34

PALERMO – I 262 lavoratori del call center di Accenture hanno protestato stamani in piazza Politeama per evidenziare il loro dramma dopo la decisione aziendale di avviare le procedure di mobilità. Resta lo spiraglio di una convocazione al ministero del Lavoro per il giorno 11 novembre, ma c’è il fondato timore che lunedì i dipendenti possano trovare porte chiuse all’azienda.

Il sindaco Leoluca Orlando stamani, insieme all’assessore al Lavoro, Giovanna Marano, ha incontrato in piazza Castelnuovo i lavoratori riuniti in un sit in.

accenture 11114

“Abbiamo chiesto e continueremo a chiudere il coinvolgimento del ministero del lavoro e del ministero dello sviluppo economico affinchè si creino condizioni utili a ristabilire un corretto sblocco della vertenza. La mia presenza qui e quella dell’assessore Giovanna Marano, è un atto di grande solidarietà per i lavoratori di Accenture Palermo e conferma l’attenzione dell’amministrazione per il mantenimento del livello occupazionale e la permanenza sul territorio palermitano di un grande gruppo multinazionale”.

Ieri, Orlando e Marano avevano commentato negativamente “la decisione di Accenture di procedere al licenziamento di tutti i lavoratori e le lavoratrici di Palermo”, in contrasto “con il clima che si respirava al Mise durante l’incontro” e “con l’intendimento comune delle Istituzioni presenti”.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento