Mafia

Palermo: controlli D. I. A. in cantieri sospettati di infiltrazioni

dia
22 ott 2015 - 15:42

PALERMO - Identificazione di 70 persone, individuazione di 36 mezzi e rilevazione di rapporti contrattuali di 28 società: questi i risultati dei controlli effettuati dalla D. I. A. di Palermo e di Trapani nell’ambito del monitoraggio delle imprese impegnate nella realizzazione di opere pubbliche che potrebbero essere oggetto di interesse da parte della criminalità organizzata.

I controlli, autorizzati dai prefetti di Palermo e Trapani, la dottoressa Francesca Cannizzo e il dott. Leopoldo Falco, sono stati svolti in sinergia con i “Gruppi Interforze”, composti non solo da funzionari della D. I. A. ma anche da personale della Polizia di Stato, dei Carabinieri e della Guardia di Finanza

Al centro delle ispezioni il cantiere della “EUROINFRASTRUTTURE srl”, nel Comune di  Geraci Siculo (PA), inerente  i lavori di recupero dell’ ex  Convento dei Padri Agostiniani e di sistemazione dell’area adiacente, il cantiere della  “TECNIS  spa”,  sito lungo la  S.S. 189 Castronovo di Sicilia (PA),  relativo ai  lavori  S.S. 189  “Valle dei Platani” –  costruzione  dello svincolo  di  Castronovo  di  Sicilia e il cantiere dell’ATI,  costituita tra la COSEDIL spa e la PRE SYSTEM srl, collocato nel  Comune di  Alcamo (TP),  riguardante  i  lavori di realizzazione di un anfiteatro in zona Orto da Ballo, al servizio della Cittadella dei Giovani.

Per verificare eventuali infiltrazioni mafiose, saranno sottoposti ad accertamenti e riscontri l’assetto societario delle imprese impegnate nei cantieri, i relativi  contratti in essere, le maestranze identificate ed i mezzi d’opera individuati. 

 

Commenti

commenti

Valentina Nicotra



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento