Delinquenza

Palermo: baby gang rapina coetaneo alla fermata del bus

Palermo
8 mar 2015 - 14:04

PALERMO – Lo getta a terra senza un apparente motivo e, dopo aver frugato in tutte le tasche, ruba soldi e cellulare. Protagonisti della scena due coetanei… hanno solo quattordici anni. Il “baby ladro” però non era solo e si è avvalso della compagnia di due ragazzine della sua età.

È successo ieri, durante le prime ore del pomeriggio lungo la via Paolo Balsamo del capoluogo di regione. La strada era deserta e la vittima si stava avvicinando alla fermata dell’autobus per tornare a casa.

In pochi attimi i malviventi hanno raggiunto e aggredito il quattordicenne sfruttando la loro “formazione” da gruppo innocuo. Sono riusciti a rubare il telefono della vittima che nel frattempo ha provato in tutti i modi a ribellarsi e a divincolarsi fino a raggiungere una zona più popolata. Allarmate dalle urla e dall’atmosfera concitata alcune studentesse si sono accorte dell’aggressione e hanno aiutato il malcapitato facendo fuggire la baby gang.

Tempestivo è stato l’intervento della polizia ferroviaria che sfruttando la conoscenza della zona è riuscita a rintracciare quasi subito la banda arrestando il ragazzino, che è stato portato l centro minorile “Francesca Morvillo”. Le due giovani complici sono indagate per il reato di rapina in concorso e affidate ai genitori.

Commenti

commenti

Vittoria Marletta



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un pensiero su “Palermo: baby gang rapina coetaneo alla fermata del bus

Lascia un Commento