Amianto

Palermo, avviato processo di bonifica del Parco Cassarà

Cassara
2 gen 2015 - 16:40

PALERMO - E’ stata pubblicata alla fine del 2014 la gara per l’avvio della rimozione dei rifiuti di amianto e della terra contaminata da amianto in una delle aree individuate all’interno del Parco Cassarà. Con questo provvedimento, si avvia il processo di bonifica dell’area, che era stata posta sotto sequestro dalla Procura della Repubblica a seguito del rilevamento di cemento-amianto ed altri componenti inquinanti in diversi punti.

L’intervento che partirà al termine di questa gara, certamente entro la primavera, riguarda circa 60 micro-aree nelle quali sono stati individuati rifiuti di piccole e medie dimensioni, nell’ambito dei pochi centimetri. Tutti questi interventi saranno concentrati nella cosiddetta area “verde” nella parte nord del parco.

Oltre alla rimozione dei pezzi inquinanti, si procederà alla scarifica del terreno circostante, per garantire la rimozione delle particelle anche più piccole. Successivamente saranno avviati interventi nell’area gialla, mentre per quella classificata come “rossa” dalla Procura, i tempi di intervento sono ancora da definire, poiché sono tutt’ora in corso i rilievi e le perizie condotte dai tecnici incaricati dalla magistratura per individuare con esattezza composizione e quantità degli agenti inquinanti.

L’Amministrazione ha fatto ed intende fare un grande investimento per rendere nuovamente fruibile in tempi brevi e in totale sicurezza la più ampia parte del Parco – dichiara il sindaco Orlando - in continuo raccordo con l’Autorità giudiziaria impegnata per individuare responsabilità e gravità dei comportamenti che hanno messo a rischio la salute dei cittadini“.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento