Violenza

Palermo, aggredisce e rapina ex fidanzata: arrestato un nigeriano

carabinieri
20 ott 2015 - 18:24

PALERMO - Un litigio violento seguito da un furto. Arriva da Palermo la storia di un giovane nigeriano che, dopo avere litigato animatamente con la sua ex fidanzata, una giovane etiope di 25 anni, verosimilmente per motivi di gelosia, le ha sottratto con violenza la borsa ed il telefono cellulare fuggendo poi a piedi.

Le urla della donna, che invocava aiuto dopo l’aggressione, hanno attirato una pattuglia dei carabinieri che transitava in quel momento da via Maqueda. Alla domanda su cosa fosse accaduto la giovane ha raccontato di essere stata minacciata e aggredita fisicamente dal suo ex fidanzato.

La vittima, continuando nel racconto, ha riferito di essere stata scaraventata a terra dopo che l’aggressore le aveva afferrato i capelli e minacciata con una lampada a neon parzialmente rotta, successivamente recuperata dagli investigatori e sottoposta a sequestro. Dopo l’aggressione l’uomo si era dato alla fuga a piedi all’interno del quartiere “Ballarò”.

A nulla è servito però il suo tentativo di scappare in quanto gli uomini dell’Arma lo hanno subito catturato. Dopo essere stato interrogato l’uomo ha confessato quanto accaduto. Ogbuju Evans, questo il nome del nigeriano, è stato tratto in arresto con l’accusa di rapina aggravata.

OGBUJU EVANS

L’uomo è stato condannato agli arresti domiciliari dopo un processo per direttissima e il materiale rubato è stato riconsegnato alla giovane donna.

Commenti

commenti

Santi Liggieri



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento