Abusivismo

Palermo, aggredisce e pretende soldi per parcheggio: arrestato

ricatto mafia
14 lug 2016 - 11:04

PALERMO – Un’extracomunitario aggredisce una signora che sta andando a lavoro perché vuole i soldi per il parcheggio, ma viene beccato dai carabinieri ed arrestato per estorsione aggravata. È successo nel capoluogo di regione, precisamente in via Massimo D’Azeglio, grazie ad una segnalazione della donna alla guida della sua Toyota Yaris.

I fatti si sono svolti molto velocemente. Una volta che i carabinieri sono arrivati al civico 15, la donna ha prontamente indicato il Bengalese, Abdur Rob, colpevole dell’abuso, ma lui ha cercato di dileguarsi e a quel punto le forze dell’ordine lo hanno raggiunto e bloccato. 

In sostanza il parcheggiatore abusivo non solo ha intimato alla donna di parcheggiare esattamente dove lui aveva stabilito, ma anche preteso che la donna lo pagasse più di quanto lei non fosse disposta a fare.

Quando è stato fermato, l’aggressore era senza documenti. È stato condannato a un anno e otto mesi di carcere oltre che ad una multa di 800 euro. 

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA