Delitto

Palagonia, gip convalida il fermo del 18enne ivoriano sospettato di omicidio

omicidio Palagonia
3 set 2015 - 17:37

PALAGONIA – Resterà in carcere a Caltagirone Mamadou Kamara, il 18enne ivoriano sospettato dell’omicidio dei coniugi Solano uccisi nella loro villa di Palagonia.

Il gip Ivana Maria Cardillo ha convalidato il fermo. Dopo un lungo interrogatorio di garanzia, durato circa quattro ore, il giovane ha continuato a dichiararsi innocente dicendo di aver trovato in strada il borsone incriminato con gli effetti personali delle vittime.

Omicidio Palagonia: caccia ai complici dell’extracomunitario fermato. La figlia “Colpa dello stato se i miei genitori sono morti”

Però secondo il gip gli indizi di colpevolezza sono sufficienti a lasciarlo in carcere: anche perché sarebbe concreto il pericolo di fuga e di inquinamento delle prove. Il ragazzo non avrebbe convinto il giudice anche perché non avrebbe saputo spiegare perché indossasse un abito della vittima mentre i suoi pantaloni – insanguinati – erano nel borsone.

Inoltre una parte della collana che indossava nel momento del fermo è stata trovata nella villa dei Solano.

In questo caso si sospetta che si sia rotta durante una colluttazione. Intanto gli inquirenti hanno svolto un nuovo sopralluogo, con gli uomini della scientifica, nella villa della famiglia Solano e stanno visionando le immagini delle telecamere a circuito chiuso cittadine.

Commenti

commenti

Andrea Sessa



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Un pensiero su “Palagonia, gip convalida il fermo del 18enne ivoriano sospettato di…

Lascia un Commento