Spaccio

Pagavano la droga firmando assegni: arrestato pusher della “Ragusa bene”

11289_DSC_5972
5 ago 2016 - 09:04

RAGUSA - Continua incessante l’attività delle Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Ragusa nel settore del contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Nei giorni scorsi, i finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria, a seguito di una mirata attività info-investigativa, hanno arrestato S.B., pluripregiudicato ragusano, per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Lo stesso è stato sorpreso nei pressi della propria abitazione con addosso degli involucri di droga pronta per essere venduta. La perquisizione personale e locale, ha permesso di rinvenire e sequestrare complessivamente 21 grammi di cocaina suddivisa in 25 involucri opportunamente confezionati e pronti per essere ceduti.

Nell’abitazione è stata altresì rinvenuta altra cocaina ancora da confezionare e un involucro di altra sostanza utilizzata per tagliare lo stupefacente, nonché un’ingente somma di denaro contante, 25.000 euro, quasi tutto in banconote da 50,00 euro (costo medio di una dose).

Inoltre, sono stati rinvenuti e sequestrati assegni bancari per un totale di oltre 6.000 euro, anch’essi proventi della vendita della cosiddetta “droga dei ricchi”.

Il Sostituto Procuratore – Dott.ssa Valentina Botti -, ha disposto l’arresto e la traduzione nella Casa Circondariale di Ragusa. L’operazione di servizio testimonia l’impegno e l’incisività del Corpo nel contrasto al traffico di sostanze stupefacenti, contribuendo in tal modo alla generale salvaguardia della vita e dell’incolumità della collettività, soprattutto dei più giovani, in una porzione di territorio in cui il fenomeno illecito sta assumendo dimensioni allarmanti.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA