Tragedia

Ottantottenne trovato morto in casa: dopo l’interrogatorio della badante si pensa al suicidio

Anziano-mano
3 feb 2017 - 10:17

GELA – Scompare della circolazione per giorni e alla fine lo trovano cadavere in casa sua.

È successo nel quartiere Sant’Ippolito a Gela, protagonista della storia è un anziano di 88 anni.

La notizia è venuta alla luce solo adesso, ma pare che si sia trattato di un suicidio, avvenuto circa tre giorni fa.

Sì, perché l’uomo viveva lontano dai propri parenti, ma in compagnia della badante che, alla luce di quanto è accaduto, è stata interrogata per ore. 

Tantissime le domande che sono state sottoposte alla donna, ma nessun elemento rilevante è emerso tanto che gli investigatori l’hanno rilasciata.

Tutti questi elementi hanno avvalorato l’unica tesi percorribile: l’uomo si sarebbe suicidato.

Foto di repertorio

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA