Aggressioni

Oro e denaro, donne nel mirino dei rapinatori. Seminavano paura

CRIMINALITA', QUATTRO SCIPPI IN UN'ORA: 20ENNE PRESO A NAPOLI
4 giu 2016 - 08:57

ENNA - Volevano oro e denaro, e per ottenerli più facilmente si erano ‘specializzati’ in rapine a donne.

Per questo tre catanesi pregiudicati sono stati arrestati dai carabinieri del Comando Provinciale di Enna e Catania, al termine di una indagine che ha comportato anche una serie di perquisizioni.

Gli arrestati seguivano sempre lo stesso modus operandi: individuavano le vittime all’interno dell’ufficio postale e, dopo essersi assicurati che le stesse avessero prelevato cospicue somme di denaro, le pedinavano e, lontani da occhi indiscreti, con violenza e minacce le rapinavano della borsa e dell’oro che indossavano.

Le indagini, condotte dai militari della Compagnia di Nicosia (Enna) e coordinate dalla Procura della Repubblica di Enna, hanno consentito di far luce su una serie di episodi.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA